ORCHESTRA FILARMONICA ITALIANA

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

ORCHESTRA FILARMONICA ITALIANA

10 Marzo 2016 ore 21:00

Giovedì 10 marzo 2016 ore 21.00

Rassegna Festival Cantelli
[tabs title=”” type=””]
[tab title=”Locandina”]

ORCHESTRA FILARMONICA ITALIANA

Direttore Alessandro Maria Carnelli
Pianista solista Ettore Borri

PROGRAMMA:
E. GRIEG
Concerto in la min. op. 16 per Pianoforte e Orchestra
Allegro molto moderato – Adagio – Allegro moderato molto e marcato.

*****

F. SCHUBERT
Sinfonia n. 9 in Do magg. “La Grande” D944
Andante. Allegretto ma non troppo – Andante con moto – Scherzo. – Allegro vivace.[/tab]

[tab title=”Orchestra Filarmonica Italiana”]
È un organismo privato esistente da più di trent’anni,con organico variabile operante in Italia ed all’estero, con sede a Brescia e Piacenza, che possiede un’attività di tutto rispetto e polifunzionale nell’impiego di proposte melodrammatiche, sinfoniche e cameristiche con o senza solisti.
Orchestra conosciuta ed apprezzata non solo nei “circuiti teatrali” tradizionali italiani, vanta una produzione lirica assai corposa comprendente il più consolidato repertorio popolare italiano e quello di aspetto meno consueto riguardante opere rese marginali, o esecuzioni di titoli contemporanei anche in prima mondiale.
L’Orchestra Filarmonica Italiana ha, nel corso dei suoi trent’anni di attività, collaborato con direttori di prestigio mondiale, tra cui vale la pena menzionare E. Müller, M. Viotti, N. Santi, S. Ranzani, P. G. Morandi, D. Garforth, Y. Ahronovitch, C. Franci, G. Zanaboni, M. Rota, A. Vlad, M. Letonja, G. Veneri, G. Taverna, G. Arena, F. Pantillon, W. Proost, solo per citarne alcuni) e con interpreti di fama planetaria (M. Devia, R. Kabaivanska, G. Dimitrova, K. Ricciarelli, P. Ballo, J. Carreras, A. Bocelli, J. Cura, R. Bruson, C. Gasdia, T. Fabbricini, Shlomo Mintz, etc. OFI, non si esime dall’accostarsi direttamente al pubblico con progetti che ne evidenziano l’estrema duttilità e modernità, come la sua partecipazione, al Pavarotti International assieme ad artisti del calibro di Zucchero, Jeff Beck, Elisa, Jovanotti, Bocelli ed Ennio Morricone, o come quella che l’ha vista impegnata nella formazione di un’orchestra di utenti della community di YouTube, nel novembre 2008. Scelta dalla London Symphony Orchestra a rappresentare l’Italia assieme all’orchestra Nazionale della RAI di Torino e in compagnia dei più importanti organici da 23 Paesi del mondo, OFI ha in quell’occasione messo a disposizione gli skill dei suoi musicisti per la creazione di tutorial audiovisivi destinati al grande pubblico.[/tab]
[tab title=”Alessandro Maria Carnelli”]
Nel corso degli ultimi anni Alessandro Maria Carnelli ha debuttato al Musikverein di Vienna, ha diretto l’ensemble del Teatro Regio di Torino (Histoire du soldat di Stravinsky), l’orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano, l’ensemble cameristico della Orchestra Filarmonica di Torino e l’Orchestra 1813 di Como; ha inoltre tenuto vari concerti a Milano (Sala Verdi, Teatro Dal Verme). Impegni futuri comprendono il suo ritorno al Musikverein di Vienna nell’ambito di una serie di concerti in Austria con l’orchestra Wiener Concert-Verein con cui collabora dal 2010.
Grande parte della sua attività è legata a progetti con programmi a tema. Ha recentemente diretto la produzione scenica de L’ammalato immaginario di Vinci (prima esecuzione dell’edizione critica) e una doppia produzione in Italia e Svizzera del Combattimento di Tancredi e Clorinda in forma scenica e in forma coreografica. E’ in corso un ampio progetto su Verklärte Nacht di Schönberg con concerti, incontri, conferenze presso varie istituzioni in Italia e all’estero: Carnelli ha diretto varie volte Verklärte Nacht e le ha dedicato un libro, Il labirinto e l’intrico dei viottoli, che ha avuto recensioni lusinghiere (Il Sole 24Ore: ‘’Ammirevole’’, Amadeus: ‘’Bellissimo’’, Rivista italiana di musicologia: ‘’Un’analisi musicale ampia, scrupolosa e mai sterile’’). Recente è un tour di concerti con l’Orchestra da Camera di Mantova con prime esecuzioni assolute di brani di Schönberg e Zemlinsky a cui ha fatto seguito un’incisione discografica in uscita nel 2016.
La sua collaborazione con CPI (Cantori Professionisti d’Italia) lo ha portato a lavorare con cantanti di fama internazionale quali Alessandro Corbelli, Gemma Bertagnolli, Pietro Spagnoli; la collaborazione è iniziata al Teatro degli Arcimboldi di Milano ed è poi proseguita con altri concerti. E’ stato assistente di Umberto Benedetti Michelangeli presso l’Orchestra Sinfonica Giovanile del VCO che ha più volte diretto in concerto; ha collaborato con il Conservatorio di Novara per l’esecuzione di brani di giovani compositori. Dal 2004 gode del sostegno della Fondazione Salina grazie al quale partecipa regolarmente a ‘Primavera in Musica’ ad Arona.
Alessandro Maria Carnelli ha studiato direzione d’orchestra dal 2000 al 2004 al Wiener Musikseminar di Vienna con Erwin Acèl, perfezionandosi in seguito a San Pietroburgo e Firenze; nel 1999 ha ottenuto la borsa di studio della Fondazione Wagner del Festival di Bayreuth. La sua formazione comprende anche il diploma di pianoforte sotto la guida di Ettore Borri, la laurea in musicologia con Emilio Sala e studi di composizione e organo barocco.
È autore delle monografie su Musorgskij, Čajkovskij, Schönberg e Šostakovič pubblicate da Skira – Il corriere della sera, e del già citato Il labirinto e l’intrico dei viottoli, la prima monografia su Verklärte Nacht di Schönberg (Editore XI.IT).[/tab]
[tab title=”Ettore Borri”]
Diplomato in pianoforte con Alberto Mozzati e laureato in Lettere all’Università Cattolica di Milano.
Dal 1979, per vent’anni, collabora con Giampiero Tintori al Museo Teatrale alla Scala, realizzando storiche manifestazioni nel Ridotto dei Palchi del Teatro alla Scala sia come concertista e conferenziere, sia in ambito di progettazione artistica.
Svolge attività concertistica in campo nazionale e internazionale (si segnalano alcune partecipazioni: Sala Nervi in Vaticano alla presenza di papa Giovanni Paolo II (2000), Festival des Nations Européennes di Munster (1991), Museo Liszt e Accademia Liszt di Budapest (1996 e 2000), dove è stato altresì docente ospite. È stato invitato a partecipare alle settimane di cultura dedicate all’Italia sotto l’egida delle ambasciate italiane a Colonia (1985), a Budapest (1996) e a Stoccolma (2003). Ha contribuito attivamente a realizzare a spettacoli che uniscono differenti espressioni artistiche, al fianco di Luciana Savignano, Franca Nuti, Alessandro Quasimodo e Mario Cei.
Ha registrato per la RAI, Duetto, Naxos e La Bottega Discantica opere pianistiche di Donizetti, Field, Respighi, Sgambati e Martucci (Piano Transcriptions, in prima assoluta). In prima italiana ha registrato brani pianistici di Wagner sul pianoforte Steinway (1883) appartenuto a Liszt, per l’inaugurazione della Associazione wagneriana italiana (Milano 1994). Nel 2011/2012 ha ideato e coordinato il progetto Europa e identità nazionali, realizzando la prima registrazione assoluta (edita da La Bottega Discantica) degli Studi per pianoforte di Francesco Sangalli e di Adolfo Fumagalli con l’esclusiva partecipazione di studenti dei conservatori di Aarhus (Danimarca), Bucarest (Romania), Feldkirch e Linz (Austria), Novara (Italia), Poznan (Polonia).
Ha pubblicato scritti musicologici presso editori quali Mazzotta, Bompiani, Fabbri, Vita & Pensiero e LIM, dedicandosi in special modo allo studio della letteratura pianistica italiana tra Ottocento e Novecento, di cui oggi è considerato attestato esperto. Ha redatto il testo didattico Musica Insieme (Ghisetti & Corvi). Nel 2005 è uscita a stampa la revisione critica del libretto e della partitura del melodramma di Giulio Cesare Sonzogno Il denaro del Signor Arne. Ha curato la revisione di pagine pianistiche di Liszt e di Debussy per Carisch.
Dal 2011 è “Referente didattico per la Lombardia” del Sistema Italiano delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili e consulente tecnico, artistico e scientifico per gli eventi ufficiali di CremonaPianoforte e MondoMusica. Dal febbraio 2012 è rappresentante per la Cappella Musicale Pontificia “Sistina” presso l’AEC (Association Europeènne des Conservatoires).
Dal 1978 è docente di pianoforte principale nei Conservatori italiani e attualmente insegna al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano; tiene master-class di pianoforte in Italia e all’estero (Università di Seul, Osaka e Poznan); dal 1995 al 2001 è direttore didattico della Scuola Musicale di Milano; dal gennaio 2002 ad ottobre 2011 è direttore del Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara; dall’aprile 2007 ad ottobre 2011 è componente del Consiglio Direttivo della Conferenza dei Direttori dei Conservatori italiani; nel 2009 è stato nominato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca componente della Commissione per il riordino del Liceo Musicale in Italia. Quanto alle tematiche connesse con la valutazione e la Quality Assurance, è stato tra i primi ad attivare in Conservatorio il Nucleo di Valutazione in Italia già a partire dal 2008. Durante il periodo di direzione ha ottenuto per il Conservatorio di Novara, unico finora in Italia, un lusinghiero Report pubblicato sul sito dell’AEC a seguito della visita dei Polifonia Counsellors riguardante la Quality assurance e la riorganizzazione dei corsi superiori. È stato componente del Nucleo di Valutazione dell’IMP di Gallarate e attualmente è Presidente del Nucleo di Valutazione dell’ISSM “Gaetano Donizetti” di Bergamo. Dall’aprile 2013, inoltre, è inserito nel “Peer-Reviewers Register” dell’AEC che comprende esperti atti alla valutazione dei conservatori europei. Nel maggio 2013 è nominato da ANVUR quale componente del Gruppo di Lavoro “criteri per i Nuclei di Valutazione”.
Ha ricevuto il Premio “Umberto Barozzi” per la Cultura, Novara 2010.
È stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere, Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferita dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il 27 dicembre 2011.
Dal 2011 è stato nominato Presidente dell’Associazione Amici della Musica “Vittorio Cocito” di Novara (come da Verbale Consiglio Direttivo dell’Associazione Amici della Musica “Vittorio Cocito” di Novara, 17 ottobre 2011). A tale funzione non corrisponde compenso alcuno.[/tab]
[tab title=”Acquista on-line”]
acquista-online[/tab]
[/tabs]
Organizzato da
associazione-amici-della-musica-vittorio-cocito
www.amicimusicacocito.it

Dettagli

Data:
10 Marzo 2016
Ora:
21:00
Categoria Evento:
Sito web:
www.fondazioneteatrococcia.it

Luogo

Teatro Coccia
Teatro Coccia Via fratelli Rosselli, 47
Novara, NO 28100
+ Google Maps
Telefono:
0321233201
Sito web:
https://www.fondazioneteatrococcia.it/