Prossimi Eventi

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

SINFONICA – GALÀ BELCANTISTICO

26 Marzo ore 21:00

Martedì 26 marzo 2019 ore 21.00


Il Teatro Coccia comunica che, a causa di un’indisposizione, il tenore cinese Shi Yijie non potrà essere presente al concerto.
Protagoniste della serata saranno le arie più famose tratte dalle opere di Gioachino Rossini, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini. Sul palco l’Orchestra Carlo Coccia con il Coro San Gregorio Magno, il soprano Veronica Granatiero, il tenore Matteo Falcier, il basso-baritono Jaime Eduardo Pialli. La direzione è affidata al Maestro Matteo Beltrami. Intervengono da La Barcaccia di Rai Radio 3 Enrico Stinchelli e Andrea Merli.

Per i titolari di abbonamento Sinfonica e Cameristica o abbonamento Natale Classico resta valido posto e turno come da abbonamento.
Per i possessori di biglietti per lo spettacolo Galà Belcantistico resta valido l’utilizzo dei medesimi.

Solo per i possessori di biglietti è possibile richiedere il rimborso entro martedì 26 marzo ore 18.30 con le seguenti modalità.
Chi ha acquistato il biglietto è pregato di presentarsi con lo stesso presso la biglietteria del Teatro in modo da poter procedere con il rimborso.
Solo chi ha acquistato on-line sul nostro sito o tramite bonifico (e non ha ritirato il biglietto in cassa) potrà ottenere il rimborso anche tramite bonifico bancario inviando una e-mail a biglietteria@fondazioneteatrococcia.it indicando:
– il codice di acquisto presente a fianco al codice a barre sulla prima pagina della ricevuta
– IBAN
– Intestatario del conto corrente
Chi ha acquistato tramite 18app o Carta del Docente, come previsto dalle norme d’uso dell’iniziativa, riceverà un buono dal valore equivalente al costo del biglietto da poter riutilizzare per altre manifestazioni in programma presso il Teatro Coccia.
Per qualsiasi informazione si invita a contattare il numero 0321.233201, in orari di apertura della biglietteria: da martedì a sabato dalle 10.30 alle 18.30.


Direzione d’orchestra Matteo Beltrami
Orchestra Carlo Coccia di Novara
Coro San Gregorio Magno
Musiche di Gioachino Rossini, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini

Soprano: Veronica Granatiero
Tenore: Matteo Falcier
Basso-baritono: Jaime Eduardo Pialli


da L’ELISIR D’AMORE di Gaetano Donizetti
Preludio
Coro d’introduzione e Cavatina

Udite, udite, o rustici
Prendi, per me sei libero
Saria possibile
Una furtiva lagrima
 
da LA SCALA DI SETA di Gioachino Rossini
Ouverture
 
da L’ITALIANA IN ALGERI di Gioachino Rossini
Le femmine d’Italia
 
da IL VIAGGIO A REIMS di Gioachino Rossini
Arpa gentil
 
da OTELLO di Giuseppe Verdi
Fuoco di gioia
 
da LA BOHÈME di Giacomo Puccini
Che gelida manina
Quando m’en vo’
 
da LA FILLE DU RÉGIMENT di Gaetano Donizetti
Tous les trois réunis

Diplomato in violino al Conservatorio “N. Paganini” di Genova e in Direzione d’Orchestra al Conservatorio G. Verdi di Milano, debutta a vent’anni come direttore a Genova eseguendo Il Trovatore di G. Verdi.
In oltre venti anni di carriera debutta quasi quaranta titoli operistici spaziando dal barocco a prime assolute di opere contemporanee dirigendo nella maggior parte dei teatri italiani (Teatro dell’opera di Firenze, San Carlo di Napoli, Massimo di Palermo, Comunale di Bologna, Carlo Felice di Genova, Filarmonico di Verona, La Fenice di Venezia, Verdi di Trieste, Regio di Parma, Valli di Reggio Emilia, Bellini di Catania, Coccia di Novara, Civico di Vercelli, Sociale di Como, Fraschini di Pavia, Grande di Brescia, Ponchielli di Cremona, Comunale di Treviso, Sociale di Rovigo, Verdi di Pisa, Del Giglio di Lucca, Goldoni di Livorno, Alighieri di Ravenna, Politeama Greco di Lecce, Stabile di Potenza, Della Fortuna di Fano, Ventidio Basso di Ascoli Piceno, Dell’aquila di Fermo, Pergolesi di Jesi, Ente De Carolis di Sassari, Dal Verme di Milano, Comunale di Vicenza, Festival della Valle d’Itria, Festival Verdi di Parma, Festival Puccini di Torre del Lago).
Non sono mancati prestigiosi impegni all’estero (Semperoper di Dresden, Staatsoper di Stuttgart, Aalto theater di Essen, Orchestra Sinfonica di Goyania, Teatro Arriaga di Bilbao, Teatro dell’Opera di Montpellier, Festival Spoleto/Charleston (U.S.A), Orchestra Filarmonica Nazionale Lettone, NWD Philarmonie, Orchestra Statale dell’Hermitage, Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, Staatsoper di Darmstadt, Staatsoper di Lubeck).
Docente dal 2007 al 2013 presso il Conservatorio di Musica di Potenza, è abitualmente invitato come membro della giuria in concorsi lirici.
Dal 2016 è direttore musicale del Teatro Coccia di Novara.
Tra i prossimi impegni Il Barbiere di Siviglia al New National Theatre di Tokyo, Nabucco e Cenerentola all’Opera di Amburgo, La Favorita nei teatri comunali di Piacenza e al Teatro Regio di Parma, Tosca al Teatro Pavarotti di Modena e Ernani al Teatro Principal di Maiorca.

Nasce nel 1988 in una famiglia di musicisti da cui viene indirizzata allo studio del canto. Grazie alla sua versatilità stilistica nei primi anni della sua formazione affianca allo studio del canto classico, quello del jazz e del pop, aprendo così il repertorio e le esperienze in diversi ambiti lavorativi. È stata per 6 anni corista in teletrasmissioni Rai in Italia e in Canada al Powerade Centre di Brampton e all’Avalon Theatre Fallsview Casino Resort di Toronto dove ha duettato con cantanti italiani di fama internazionale.
Ha partecipato all’incisione di 2 dischi nella raccolta “KZ MUSIK”, ed. MUSIKSTRASSE, l’unica enciclopedia discografica mondiale che raccoglie la musica composta nei campi di concentramento di tutto il mondo, per orchestra e 4 voci soliste diretta dal M° Francesco Lotoro.
E’ stata cantante solista in spettacoli teatrali con protagonisti attori noti come Michele Placido, con il quale ha interpretato il repertorio argentino di Astor Piazzola e Carlos Gardel; Enzo de Caro con cui ha inciso un disco su testi inediti composti da Antonio de Curtis (Totò); il giornalista de La Repubblica Federico Rampini nello spettacolo Occidente Estremo con il quale ha cantato all’Arena del Sole di Bologna, al Teatro dell’Archivolto di Genova, al Teatro Comunale di Fermo, al Teatro Sannazario e Teatrino di Corte di Napoli, al Teatro Vittoria di Roma, e molti altri. Si è esibita inoltre in importanti produzioni per festival e rassegne (Festival dell’Economia di Trento, La Repubblica delle Idee – Rep. 2014 – Napoli) pubblicando un DVD dello spettacolo, edito dalla casa editrice Mondadori.
Consegue nel 2014 il Diploma con Lode in Canto Lirico presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia e nel giugno 2015 il Master di Alta Formazione dell’Università di Bologna in “Vocologia Artistica” sotto la docenza dei Dottori in Foniatria Franco Fussi e Silvia Magnani. Al termine di queste esperienze formative, e grazie alla guida del soprano Francesca Patanè, decide di dedicare tutta la sua carriera esclusivamente all’opera lirica e al mondo classico cameristico.
È vincitrice del Primo Premio al 14° Concorso Internazionale di Canto Lirico “Luigi Zanuccoli”, del Primo Premio al Concorso Internazionale per Cantanti Lirici “Cengio in Lirica 2016”, finalista del Concorso Internazionale “Premio Etta Limiti 2018”
Debutta nell’agosto 2016 come Liù nella Turandot di G. Puccini a Braunfels (Germania), nell’ambito del Festival Europa Opera Classica, diretta dal M° Sibylle Wagner, ruolo che reinterpreta con successo presso il Teatro Nazionale dell’Opera e Balletto Oleg Danovski di Constanta (Romania). È Elena nell’opera Il cappello di paglia di Firenze di Nino Rota, all’interno del progetto LTL Opera Studio, esibendosi nei teatri coinvolti: Teatro Verdi di Pisa, Teatro del Giglio di Lucca e Teatro Goldoni di Livorno, sotto la direzione del M° Francesco Pasqualetti. Interpreta per la prima volta Oscar in Un ballo in maschera nell’aprile 2017 presso il Teatro Nazionale dell’Opera e Balletto Oleg Danovski di Constanta (Romania), diretta dal M° Koichi Inoue. Debutta il ruolo di Musetta ne La bohème di G. Puccini all’interno del famoso festival “Le Cartoline Pucciniane” a Lucca, organizzato dal Teatro del Giglio, e nel mese di novembre presso il Teatro Stabile di Potenza, diretta dal M° Benedetto Montebello. È la Contessa di Almaviva ne Le nozze di Figaro di W. A. Mozart all’ Opera de Nice Cotè d’Azur e ad Anthea Antipolis Theatre in Francia, sotto la direzione del M° György G. Ráth e la regia di Daniel Benoin. Nel settembre 2018 in Un ballo in maschera è nuovamente Oscar al Teatro delle Muse di Ancona, con la direzione del M° Guillaume Tourniaire e la regia di Peter Brooks.
Nel novembre 2018 ha debuttato il ruolo di Gilda in Rigoletto di G. Verdi in forma di concerto a Mosca presso il Moscow International Performing Art Center, a dicembre il ruolo di Eileen Sherwood nel musical A beautiful town di L. Bernstein e nel gennaio 2019 debutta il ruolo di Zerlina nel Don Giovanni di W. A. Mozart nei Teatri dell’Opera di Nizza ed Antibes. Particolarmente attenta anche al repertorio cameristico, Veronica canta in duo con il chitarrista Luciano Pompilio, eseguendo musiche di Granados, Rodrigo, De Falla, Purcell e Britten, in tournée in tutta Europa.
I prossimi debutti la vedranno impegnata nei ruoli di Carolina ne Il matrimonio segreto di D. Cimarosa e Adina in L’elisir d’amore di G. Donizetti presso il Teatro Filarmonico di Verona nel settembre e ottobre 2019; e nel ruolo di Maria in West Side Story di L. Bernstein nel giugno 2020 all’Opera de Nice Cotè d’Azur.

Diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, approfondisce gli studi presso l’Accademia Solisti del Teatro La Scala di Milano e partecipa ai Master di Canto organizzati del Festival di Martina Franca (TA). A tutt’oggi, sotto la guida costante del soprano Francesca Patanè, continua il proprio perfezionamento.
Debutta nel 2010 allo Stresa Festival con Il matrimonio segreto di D. Cimarosa nel ruolo di Paolino, che tornerà ad interpretare più tardi al Teatro Regio di Torino. Calca le scene di alcuni dei più prestigiosi palcoscenici in Italia e all’estero condotto da alcuni dei migliori direttori d’orchestra tra cui R. Muti, J. Conlon, R. Abbado, D. Rustioni, G. Bisanti e R. Boer, sotto la guida di importanti registi quali C. Mazzavillani in Muti, L. Muscato, D. Michieletto, T. Gilliam, G. Strehler, J.P. Ponnelle e F. Ozpetek.
Nel 2016, anno prolifico di successi per il giovane tenore, debutta nelle opere di G. Puccini La bohème nel ruolo di Rodolfo nel Circuito Lombardo e nel Gianni Schicchi come Rinuccio al Teatro dell’Opera di Roma. Successivamente esordisce nel Falstaff di G. Verdi in Fenton presso il Luglio Musicale Trapanese e nel Basilio de Le nozze di Figaro di W.A. Mozart nella tournée giapponese della Staatsoper di Vienna, quest’ultima sotto la guida del Maestro R. Muti.
Nel 2017 si distingue nei ruoli di Tebaldo ne I Capuleti e i Montecchi di V. Bellini presso il Teatro Filarmonico di Verona, fa il suo debutto al prestigioso Teatro di San Carlo di Napoli nel ruolo di Alfredo ne La traviata di G. Verdi, prende parte alla rappresentazione in forma di concerto della Manon Lescaut di G. Puccini presso The New Zealand Opera ad Auckland, accanto ad artisti di fama internazionale quali la soprano Serena Farnocchia, porta in tournée per il Teatro dell’Opera di Bologna in tutto il Giappone La traviata di G. Verdi riscuotendo ottimo successo nel ruolo di Alfredo Germont ed affronta per la prima volta l’iconico ruolo del Duca di Mantova nel Rigoletto di G. Verdi nel circuito Lombardo.
Il 2018 si apre con l’impegno presso il Teatro dell’Opera di Roma ne I pagliacci di R. Leoncavallo nel ruolo di Beppe sotto la guida del M. Carlo Rizzi; successivamente ha interpretato Paolino ne Il matrimonio segreto di D. Cimarosa presso L’Opéra Royal de Wallonie, seguito dal debutto del Don Giovanni di W. A. Mozart nel ruolo Don Ottavio presso l’Opéra de Nice e ad Anthéa, Antibes.
Nel 2019 ha debuttato il ruolo di Ernesto nel Don Pasquale presso il Teatro Filarmonico di Verona.

Ha dapprima studiato con Alessandra Molinari e poi al Conservatorio “G. Verdi” di Milano con Cristina Rubin.
Ha debuttato con l’Arlecchinata elaborata da G. Brero, l’Axur Re d’Ormus di A. Salieri e La medium di C. Menotti.
Nel 2011 debutta in Tosca a Palazzolo sull’Oglio e nel 2012 interpreta Strabinio de L’impresario in angustie di D. Cimarosa a Milano e Antonio ne Le nozze di Figaro di W. A. Mozart a Lussemburgo.
L’anno dopo è Alessio ne La sonnambola di V. Bellini con l’Orchestra del Teatro dal Verme di Milano e Sharpless in Madama Butterfly di G. Puccini con l’Orchestra dell’Auditorium Verdi di Milano.
Sono seguiti poi Rigoletto di G. Verdi a Milano e a Saluzzo, La traviata di G. Verdi al Bad Ems in Germania, Così fan tutte di W. A. Mozart a Lussembrugo e San Marino, Don Giovanni di W. A. Mozart ancora a Lussemburgo.
Nel 2014 è stato Uberto ne La serva padrona di G. B. Pergolesi a Milano, il Conte d’Almaviva ne Le nozze di Figaro a Gli Arcimboldi e Gianni Schicchi; è stato Belcore ne L’elisir d’amore di G. Donizetti al Rosetum e ai Filodrammatici di Milano.
Nel 2015 è stato Geronino de Il matrimonio segreto di D. Cimarosa per la regia di Filippo Crivelli e il Conte Robinson a Cagliari.
Ha interpretato Antonio e Bartolo ne Le nozze di Figaro a Tenerife e al Comunale di Bologna nel 2016.
E’ stato Fiorello ne Il barbiere di Siviglia di G. Rossini a Roma, a Rieti e al San Babila di Milano, dove ha debuttato nel ruolo di Figaro, che lo ha portato a San Pietroburgo.
Nel 2017 è stato Leporello nel Don Giovanni di W. A. Mozart in Germania e a Saronno ha debuttato papà Germont ne La traviata con Anna Maria Pizzoli.
E’ stato Dulcamara al Verdi di Milano e a Novara e ancora a Milano ha interpretato Figaro ne Il barbiere di Siviglia di G. Paisiello.

L’Orchestra Sinfonica Carlo Coccia, fondata nel 1994, è oggi una prestigiosa realtà musicale; la presenza sempre più assidua in importanti Stagioni Concertistiche la rendono un punto di riferimento della vita musicale italiana e la collaborazione con importanti direttori e solisti ne conferma la crescita artistica.
Fin dal suo esordio ha ricevuto unanimi consensi collaborando con direttori come J. Acs, M. Berrini, M. Brescia, R. Frizza, G. Garbarino, M. Rota, D. Fasolis, N.Santi e artisti quali C. Gasdia, T. Fabbricini, S. Mingardo, L. Prandina, S. Pedroni, L. Serra, R. Harnisch, J. Swann.
La discografia dell’orchestra comprende la V Sinfonia e la Suite dal Lago dei Cigni di P. I. Caikovskij con la direzione di P. Gatto, il Concerto per violino di F. Mendelssohn, solista Marco Rizzi, e la Sinfonia n.104 di J. Haydn diretti da Massimiliano Caldi, l’Oratorio Il Giudizio Universale, La strage degli innocenti, La risurrezione di Cristo, il Concerto per pianoforte e orchestra, di L. Perosi, con la direzione di A. Sacchetti per l’editore Bongiovanni. Sempre Bongiovanni ha pubblicato l’opera Clotilde e il DVD di Arrighetto di C. Coccia. La Kikko music ha in catalogo il Faust di Gounod in DVD. Sempre in DVD il Pierino e il lupo di Prokof’ev, con la voce recitante Massimo Boldi e la direzione di Fabrizio Dorsi.
Parallelamente all’attività sinfonica, l’orchestra svolge un’intensa attività in campo operistico partecipando, dal 1994, alla Stagione Lirica del Teatro Coccia di Novara.

acquista-online

Dettagli

Data:
26 Marzo
Ora:
21:00
Categoria Evento:
Sito web:
https://www.fondazioneteatrococcia.it/

Luogo

Teatro Coccia
Teatro Coccia Via fratelli Rosselli, 47
Novara, NO 28100
Telefono:
0321233201
Sito web:
https://www.fondazioneteatrococcia.it/