Sostienici – Se sei un’Azienda

Sostieni il Teatro Coccia
Sostieni il Teatro, lo Spettacolo, La Tradizione, il Divertimento
Fai un gesto di generosità per Novara e il suo territorio

Sostenere la Fondazione Teatro Coccia Onlus significa contribuire allo sviluppo culturale di Novara e del suo territorio sostenendo uno dei più importanti teatri di tradizione in Italia.
Donare alla Fondazione Teatro Coccia Onlus è un atto di generosità a favore della collettività e dei giovani, del futuro del teatro e delle nostre tradizioni.

COME DONARE

Donazioni in vita: si può donare una somma in denaro, un bene mobile o immobile. Le finalità della donazione possono essere varie: da sostegno alla gestione ordinaria al contributo per un restauro, dalla manutenzione alla realizzazione di spettacoli o progetti culturali.
Donazioni in memoria: un modo speciale per ricordare una persona cara affinché il suo nome rimanga legato ad un gesto di grande sensibilità culturale e sociale. I Lasciti testamentari: offrono la possibilità di scegliere a chi destinare in toto o in parte il proprio patrimonio certi che il nostro nome verrà per sempre legato ad un luogo di arte e di cultura.
Le polizze vita: scegliere come beneficiaria la Fondazione Teatro Coccia Onlus è un gesto di grande generosità e responsabilità sociale.
5 x 1000: un gesto che non ti costa nulla ma che può fare la differenza!
Sponsorizzazioni in denaro o in natura: le aziende possono scegliere vari modi per sostenere la Fondazione Teatro Coccia Onlus anche attraverso la contribuzione e la realizzazione di progetti comuni, partnership, consulenze ecc.
Affitti d’uso: gli spazi del Teatro Coccia possono essere affittati per occasioni speciali (matrimoni, convention, spot pubblicitari, presentazioni, cerimonie ecc.) affinché i vostri eventi abbiano una cornice esclusiva, prestigiosa ed elegante che stupirà i vostri ospiti.

I VANTAGGI FISCALI

Sono molti i vantaggi fiscali a favore dei donatori. Con il consiglio di un vostro commercialista o dei nostri esperti potrete dedurre fiscalmente buona parte delle vostre donazioni.

ART BONUS

Grazie al decreto D.L. n. 83/2014 del Ministro Franceschini fino al 2016 è possibile dedurre dalla proprio dichiarazione dei redditi in misura significativa le donazioni a favore dei Teatri di Tradizione di cui il Teatro Coccia fa parte.
Un vantaggio in più dunque che consente di donare con maggior efficacia e maggior generosità.
L’erogazione liberale infatti rientra nelle misure urgenti del Governo per la tutela e lo sviluppo del patrimonio culturale italiano. Il credito d’imposta per le erogazioni liberali vincolate a specifiche finalità:
• interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici;
• musei, siti archeologici, biblioteche e archivi pubblici;
• spese per il sostegno delle Fondazioni lirico-sinfoniche e dei Teatri di Tradizione.
Per le erogazioni liberali in denaro effettuate da soggetti titolari di reddito d’impresa per il sostegno della Fondazione Teatro Coccia Onlus è possibile usufruire di un credito d’imposta del 65%.
Il credito d’imposta è riconosciuto nei limiti del 5 per mille dei ricavi annui ed è ripartito in tre quote annuali di pari importo.
Ferma restando la ripartizione in tre quote annuali di pari importo, per i soggetti titolari di reddito d'impresa il credito di imposta è utilizzabile tramite compensazione, ai sensi dell'art. 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241 e successive modificazioni, e non rileva ai fini delle imposte sui redditi e dell'imposta regionale sulle attività produttive.

DEDUCIBILITÀ DONAZIONI IN DENARO

(Testo Unico delle Imposte sui Redditi – D.P.R. n.917 del 22/12/86 come modificato dal D.Lgs. 344/2003 e succ. mod. ed integrazioni)
I CONTRIBUTI DA PARTE DI IMPRESE
• Contributo libero in denaro o in natura È deducibile nel limite del 10% del reddito d’impresa e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui (art.14 D.L.35/05, convertito in L.80/05).
oppure
• dedurre nella dichiarazione dei redditi le erogazioni liberali (donazioni) a favore di Fondazione Teatro Coccia Onlus per un importo non superiore a 2.065,38 € o al 2% del reddito di impresa dichiarato (Rif.: art.100, comma 2, lett. H) D.P.R. n. 917/86 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi).
• Contributo destinato per l’acquisto, la manutenzione, la protezione, il restauro di beni vincolati ecc. È totalmente deducibile, previa approvazione e controllo del progetto da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (art.100 comma 2, lett. F, T.U.I.R.)
Deduzione o detrazione?
Chi effettua una liberalità in denaro ad una Onlus, al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi dovrà valutare se è più conveniente fruire della detrazione d’imposta del 19% oppure della deduzione del 10% del reddito complessivo.
Modalità di erogazione: niente contante: l’erogazione deve essere effettuata, ai fini della deducibilità-detraibilità, tramite banca, ufficio postale o altri sistemi di pagamento, quali carte di debito, di credito e prepagate, assegni di conto corrente o circolari.

LASCITI E TESTAMENTI

I lasciti liberali tra vivi o “mortis causa” a favore delle Onlus sono totalmente esenti da imposta di successione e donazione. Parlane con il tuo notaio.