Scienze in Atto – Terza edizione

SCIENZE IN ATTO - Terza edizione

PROGETTO DI TEATRO SCIENTIFICO con Eni, sponsor unico RIVOLTO AGLI ISTITUTI SUPERIORI



Il progetto “Scienze in atto”, pensato dal Teatro Coccia di Novara con Eni sponsor unico per avvicinare i ragazzi ai temi della scienza e favorirne una personale rielaborazione attraverso la creazione di testi rappresentati con diverse forme artistiche, è arrivato alla sua terza edizione.
Come per l’edizione passata, saranno coinvolti studenti della scuole secondarie di secondo grado che, dopo una sessione di lezioni a carattere scientifico tenute da esperti Eni, divisi in gruppi e seguiti da un drammaturgo tradurranno le informazioni scientifiche in uno spettacolo teatrale.
Le classi coinvolte quest’anno sono: alcuni studenti delle classi 4AE, 2AO, 3DE del Liceo Classico Foscarini di Venezia, la 1B del Liceo Classico Raimondo Franchetti e la 3F del Liceo Scientifico Giordano Bruno di Mestre.
Il tema sul quale si svilupperà il progetto è la BIORAFFINAZIONE.

Il progetto, partito a novembre, ha visto lo svolgersi dei seguenti incontri, a classi riunite:
1. giovedì 23 novembre - Cos’è l’energia? A cosa serve? Da dove viene? Quanta ce n’è? Come la recuperiamo ?
2. giovedì 30 novembre - Le energie rinnovabili. Solare, Eolico, Biomasse, Idroelettrico, Geotermico, Onde e Maree
3. giovedì 14 dicembre - Biocarburanti di Prima, Seconda e Terza generazione. Da dove arrivano i feed? Sensibilizzazione al climate change e contenimento delle emissioni della CO2.
4. martedì 19 dicembre - Raffinerie e Bioraffinerie.
5. giovedì 11 gennaio - Cos’è una green refinery?
6. giovedì 18 gennaio - La comunicazione efficace


INCONTRI DRAMMATURGIA MESTRE E VENEZIA
Dopo gli incontri scientifici sulla bioraffinazione con gli esperti di Eni, i ragazzi della I B del liceo classico Franchetti di Mestre, della III F del liceo scientifico Giordano Bruno e della classe mista del liceo europeo Foscarini di Venezia hanno cominciato il lavoro di ideazione e scrittura del testo teatrale.
Il lavoro viene svolto da ogni classe separatamente, con alcuni appuntamenti a classi riunite. Quest’anno abbiamo scelto di partire da un classico del teatro, “Il giardino dei ciliegi” di A.Cechov, che presenta degli aspetti di struttura e contenuto che possono essere sviluppati seguendo il tema della bioraffinazione.
L’obiettivo è quello di lavorare sulla trasposizione del testo, creando una drammaturgia autonoma in tre atti: ideata una struttura comune, ogni classe si occuperà di sviluppare e scrivere un singolo atto. La revisione dei testi verrà poi effettuata da tutte le classi coinvolte in modo da rendere il lavoro omogeneo e coerente.
Incontri svolti finora:
I INCONTRO 24 gennaio liceo Foscarini (Venezia) e 25 gennaio liceo Franchetti e liceo G. Bruno (Mestre): Elementi di drammaturgia. La situazione, il personaggio, la struttura. Esercizi a piccoli gruppi.
II INCONTRO 1 febbraio: Lettura di brani da “Il giardino dei ciliegi” e analisi del testo
III INCONTRO 8 febbraio: Analisi del testo e dei personaggi de “Il giardino dei ciliegi”; analisi dei contenuti e ricerca dei nessi con il tema scientifico della bioraffinazione
IV INCONTRO 15 febbraio: Esercizi di trasposizione del testo seguendo il tema scientifico: ogni classe si è divisa in due/tre gruppi e ha cominciato a lavorare su alcune ipotesi di scrittura. Ogni gruppo ha scelto i personaggi più rappresentativi dell’opera teatrale cogliendone gli aspetti più significativi e le possibili declinazioni rispetto al tema.
V INCONTRO 16 febbraio: Analisi e commento del lavoro fatto dai gruppi. Sviluppo in tre atti di ogni struttura proposta.
VI INCOTRO 17 febbraio: Sviluppo dei soggetti proposti e suddivisione in scene. Lavoro sui personaggi e dettaglio delle scene, evidenziando le azioni principali e gli accadimenti.
Scienze in atto - Prima edizione
Scienze in atto - Seconda edizione