Dormire, guarire forse

Musica di Salvatore Passantino (Accademia AMO)

Soggetto di Stefano Valanzuolo

Libretto di Vincenzo De Vivo

Regia Stefano Ferrara (Accademia AMO)

Ripresa video Roberto Recchia

Cast

Soprano Laura Ali (Accademia AMO)

Soprano Miryam Marcone (Accademia AMO)

Pianista Eunmi Ahn (Accademia AMO)

Produzione Fondazione Teatro Coccia

Nasce un nuovo ciclo dedicato alle opere nuove, ma in formato super mini… le Micro Opere commissionate a compositori del nostro tempo, che avranno tutte le caratteristiche ed il sapore di una vera e propria opera, ma dalla dimensione di una singola aria; anche il testo sarà di volta commissionato ad un librettista e la “storia” ad opera di un drammaturgo. Per questo primo ciclo abbiamo avuto la collaborazione di un grande librettista, Vincenzo De Vivo e di un grande drammaturgo Stefano Valanzuolo.

 

Dormire, guarire forse il titolo della seconda micro opera. La storia si ispira a fatti recenti. Ad un rapporto improvviso ed emozionante che lega, per un attimo solo, un’infermiera ad una malata. Un rapporto leggero, costruito su piccolissimi gesti, ma importante. La scena mi è stata suggerita dall’immagine famosa dell’infermiera addormentata sul PC, durante la prima ondata di Covid.

Mercoledì 12 Maggio 2021, ore 20:30

DIRETTA SU Teatro Coccia e a-novara